Sito ufficiale della Federazione Nazionale dei Collegi dei Massofisioterapisti Sito ufficiale Federazione Italiana scuole tuina e quigong

Shiatsu


Lo Shiatsu è una disciplina originaria del Giappone che fonda  le sue radici nella  Medicina Tradizionale Cinese.

Il termine Shiatsu significa letteralmente… “ pressione delle dita “

Ha lo scopo di risvegliare e/o armonizzare le funzioni energetiche e le risorse vitali profonde dell’individuo e si avvale di tecniche e principi ben precisi. Lo Shiatsu considera l’essere umano come un sistema multifunzionale, composto da elementi energetici, psichici e fisici in condizione di costante interdipendenza, dove l’assenza di salute, e quindi di benessere, è l’espressione concreta e percepibile della perdita di equilibrio energetico o “disarmonia”.
La modalità di questo trattamento è la pressione perpendicolare, costante e/o modulata in modo ritmico, esercitata con il peso del corpo ed avvalendosi del centro vitale (hara, in giapponese o tan den, in cinese) dell’operatore, su zone, punti e meridiani energetici.
Per esercitare le pressioni, si usano prevalentemente i pollici, ma secondo le necessità e gli stili, si possono utilizzare altre parti del corpo quali i palmi delle mani, gomiti, ginocchia, piedi. Oltre alle pressioni saranno effettuati, secondo la necessità, allungamenti, stiramenti, manovre atte a sciogliere e sbloccare tensioni ed il trattamento coinvolgerà tutto il corpo, non solo la parte dolente.

Lo shiatsu non è sostitutivo di eventuali terapie mediche, paramediche, psicologiche e psichiatriche, ma è un metodo finalizzato al ripristino dell’equilibrio energetico dell’utente.

La pratica è sempre subordinata alla diagnosi anticipatamente redatta da un medico, a cui seguirà l’analisi del paziente in riferimento ai canoni della  Medicina Tradizionale Cinese